la bici è ...

la bici è ... economica, ecologica, salutare, segno di civiltà: INTELLIGENTE!

"La bicicletta richiede poco spazio. Se ne possono parcheggiare diciotto al posto di un auto, se ne possono spostare trenta nello spazio divorato da un unica vettura. Per portare quarantamila persone al di là di un ponte in un ora, ci vogliono dodici corsie se si ricorre alle automobili e solo due se le quarantamila persone vanno pedalando in bicicletta"

Ivan Illich "elogio della bicicletta"

mercoledì 13 giugno 2018

Bicicocomerata 2018


All'interno della manifestazione "Social Weekend", organizzata dalle associazioni aderenti a La Comunità al Centro, 
FIAB ValdarnoInBici è lieta di invitarti alla

"Bicicocomerata 2018"
Piaza Marsilio Ficino (Figline Valdarno)
Sabato 30 giugno, ore 17.00
 
una pedalata a sorpresa per le vie cittadine che terminerà con un fresco ristoro a base di cocomero offerto dall'associazione.

La partenza è fissata alle ore 17.00 da Piazza Ficino a Figline Valdarno, dove torneremo al termine della biciclettata.
Il percorso sarà interamente pianeggiante, adatto a famiglie con bambini (no bici con ruotine).
 
I volontari di FIAB ValdarnoInBici guideranno il gruppo, regolando il traffico dove si renderà necessario.
Si raccomanda il rispetto del c.d.s.
I minori di anni 14 devono essere accompagnati.

Per info e dettagli 
infovaldarnoinbici@gmail.com
3394773203

martedì 17 aprile 2018

Meno Cento, Più Centro: 100 giri di piazza in bici a 100 giorni dalla fine dei lavori


Secondo il cronoprogramma reso noto dalla Giunta del Comune di Figline e Incisa Valdarno, mancano circa 100 giorni alla fine dei lavori che in questi mesi stanno interessando il centro storico del paese. Secondo quanto dichiarato all'inizio degli interventi, a fine luglio i corsi e soprattutto la Piazza saranno restituiti alle persone dopo che in questi mesi è stata invasa dal cantiere e dalle automobili.
Per questa ragione FIAB ValdarnoInBici sabato 28 aprile ha scelto di festeggiare invitando i cittadini a cominciare a riappropriarsi degli spazi comuni con una pedalata durante la quale verranno percorsi 100 simbolici giri di Piazza Ficino in bici.


"Meno Cento, Più Centro" è il nome dell'iniziativa ideata per rimarcare l'importanza della piazza come luogo di incontro e di socialità dove bambini, anziani, famiglie, turisti e cittadini figlinesi amano incontrarsi. Purtroppo in questi settimane di lavori si è assistito ad un abbandono del centro da parte delle persone che, vedendo invaso il loro spazio dalle automobili, hanno preferito rifugiarsi in luoghi più sicuri e meno pericolosi. Di tutto questo purtroppo ne hanno fatto le spese anche gli esercizi commerciali e gastronomici del centro storico che hanno visto ancor meno clienti sedersi ai pochi tavolini rimasti nel piccolo recinto in cui la piazza è stata temporaneamente trasformata.
FIAB ValdarnoInBici auspica che la fine dei lavori rappresenterà una rinascita di Piazza Ficino e del centro storico in generale e che i cittadini e i turisti, senza più automobili a disturbare la quiete e la sicurezza, torneranno a frequentare bar, ristoranti e negozi e a far rivivere il cuore pulsante del paese.
Ovviamente sarà necessario l'impegno di tutti per promuovere eventi ed iniziative che portino figlinesi e turisti ad avere l'occasione di viversi il bellissimo centro storico di Figline.

Per questa ragione FIAB ValdarnoInBici vi dà appuntamento sabato 28 aprile alle ore 15.30 in Piazza Ficino per pedalare tutti insieme intorno alla Piazza e cominciare il conto alla rovescia che porterà alla "liberazione" dalle automobili e alla riconquista del centro da parte dei cittadini.
FIAB ValdarnoInBici invita tutti a partecipare: i centri storici non sono per le automobili ma per le persone e sabato speriamo di vederne tante colorare di nuovo Piazza Ficino!
A seguire l'associazione, in collaborazione con il Pretty Bar, offrirà un piccolo ristoro a tutti i partecipanti.

martedì 27 febbraio 2018

Centro storico, Piano Strutturale e mobilità sostenibile. Un contributo alla riflessione



In merito al comunicato del Comune di Figline e Incisa in cui sono descritti i lavori che prossimamente interesseranno il Centro storico di Figline, FIAB ValdarnoInBici coglie l'occasione per esprimere alcune riflessioni. In primo luogo vogliamo manifestare il nostro dispiacere e il nostro timore per la scelta di riaprire "provvisoriamente" Piazza Marsilio Ficino per il transito e per la sosta delle automobili.
Come dichiarato dall'amministrazione comunale, infatti, la Piazza per i prossimi mesi primaverili e per buona parte di quelli estivi, sarà letteralmente 'persa' dai cittadini figlinesi e dai turisti, i quali si troveranno a non poter vivere questo importante luogo pubblico che sarà invece adibito al transito delle automobili sulle due corsie laterali e a parcheggio in buona parte del restante spazio.
L'apertura al traffico, seppur temporanea, come affermato dagli amministratori, sarà senza dubbio un disincentivo a recarsi in Piazza, anche solo per una passeggiata o un momento di incontro o di shopping, e le famiglie e i cittadini saranno costretti a preferire altri luoghi più accoglienti (vedi le aree pedonali dei comuni limitrofi).
Auspichiamo vivamente che terminato il periodo di lavori, Piazza Ficino venga restituita ai cittadini (e vigileremo perché ciò avvenga realmente) e vengano attuati gli interventi previsti dai vari documenti firmati e approvati da Sindaco e giunta del Comune di Figline e Incisa in questi anni di mandato.

Vogliamo ricordare alcuni progetti che ci trovano particolarmente favorevoli e che speriamo di vedere sviluppati al più presto.
Durante la fase di campagna elettorale, su richiesta di FIAB ValdarnoInBici, l'attuale Sindaco Giulia Mugnai firmò con entusiasmo il "Patto per la Mobilità sostenibile", in cui erano sintetizzate alcune proposte per migliorare la vivibilità e la sicurezza degli spostamenti a piedi e in bicicletta. Siamo contenti che, dopo qualche anno, è stata attuato uno dei primi punti previsti: finalmente è stata messa in sicurezza e a norma la pista ciclabile di Via Brodolini che entrerà a far parte del progetto regionale "Ciclopista dell'Arno" in fase di esecuzione e che interesserà pienamente il nostro territorio.
La ciclopista di via Brodolini e quella di Via Roma (entrambe ben realizzate e, finalmente, piacevoli da percorrere – anche se diversi punti potevano essere gestiti diversamente –) sono un importante asse della mobilità ciclabile di Figline-Incisa, ma non possono rimanere due tratti isolati (e, tra l’altro, nemmeno connessi tra di loro). Su questo asse si devono innestare i rami di una rete più complessa e continua che permetta di raggiungere i luoghi di interesse pubblico. La continuità della rete ciclabile è un elemento sostanziale che purtroppo spesso viene dimenticato e che invece è centrale anche per invogliare i cittadini ad utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto urbano.
In merito al Centro storico lo stesso Patto proponeva la realizzazione di una grande Zona30 all'interno del Centro di Figline (mai attuata), con interventi concreti e fisici per la moderazione del traffico veicolare al fine di aumentare la sicurezza di bambini, anziani, pedoni e ciclisti e di migliorare la vivibilità e l'accessibilità ai negozi e ai luoghi aggregativi della Piazza e dei Corsi. Come abbiamo ribadito in diverse occasioni e come ci insegnano le tante realtà europee e italiane che l'hanno già attuate, la creazione di una Zona30 migliora la qualità di vita dei residenti locali e contribuisce al mercato di vicinato (oltre naturalmente a rendere i centri storici più appetibili dal punto di vista turistico). Realizzare una vera Zona30, non significa inserire solo l'apposita segnaletica, ma si concretizza attraverso una serie di piccoli interventi a basso costo che periodicamente abbiamo suggerito ai tecnici e agli amministratori e che non ci stancheremo mai di riproporre (marciapiedi a raso, attraversamenti rialzati, parcheggi alternati, ecc.)

Ricordiamo poi che l'amministrazione del Comune di Figline e Incisa Valdarno, alla nascita del Comune unico, ha approvato il famoso Piano per la Mobilità Ciclistica (PMC), un documento corposo nel quale sono ben descritte e delineate le linee guida per la realizzazione di interventi a favore di una mobilità ciclopedonale sull'intero territorio comunale. Tale atto, realizzato da una società esterna incaricata, recepisce alcune delle nostre osservazioni e proposte derivanti dalla Legge Regionale 27 del 2012 e rappresenta un ottimo Piano di azione per gli interventi da attuare.
Infine, recentemente in Consiglio comunale è stato discusso (e presto verrà approvato e adottato) il Piano Strutturale che recepisce quanto previsto dal PMC e contiene tutte le indicazioni per rendere operativa e concreta una rete ciclopedonale di collegamento tra l'asse principale (rappresentato dalla Ciclopista dell'Arno) e i vari centri di interesse dei cittadini (scuole, stazione, giardini, ecc.). Ovviamente gli interventi del piano operativo andranno perfezionati e siamo disponibili ad un confronto con gli Uffici Tecnici e con l'amministrazione per suggerire alcuni accorgimenti che secondo noi andrebbero presi in considerazione (es. realizzazione attraversamento sul T. Cesto e non un semplice guado impraticabile per la maggior parte dell'anno, corsie ciclabili su V. Pertini, realizzazione di attraversamenti pedonali sicuri, ecc.)

Alla luce di quanto espresso FIAB ValdarnoInBici nelle prossime settimane si farà presente costantemente e periodicamente con gli amministratori e con i cittadini affinché tutti questi progetti e questi documenti approvati negli ultimi anni non rimangano semplice carta ma contribuiscano a rendere Figline e Incisa Valdarno un paese più vivibile e dove finalmente la mobilità sostenibile sia una realtà sempre più concreta e non solo una speranza.

lunedì 15 maggio 2017

Inaugurazione Banca della Bici: sabato 20 maggio

L'associazione FIAB ValdarnoInBici
in collaborazione 
con Anelli Mancanti, Il Giardino e UISP, 
invita tutti i cittadini all'inaugurazione della 
Banca della Bici 
che si terrà 
sabato 20 maggio alle ore 10.30 
presso il centro sociale "Il Giardino".


Durante l'evento verrà presentato questo nuovo progetto che si pone come evoluzione della Ciclofficina sociale, attiva da circa due anni sul territorio, partita grazie all'impegno e alla collaborazione delle quattro associazioni partecipanti e ai contributi economici iniziali della Presidenza del consiglio comunale di Figline e Incisa Valdarno, della compagnia assicurativa UnipolSai e degli istituti di credito Banca del Credito Cooperativo e Banca di Cambiano

Inoltre, l'attività della Ciclofficina Sociale, che è riuscita a coinvolgere tanti cittadini di Figline, dei comuni limitrofi e i migranti ospiti a Palazzolo, nel corso di questi mesi ha avuto il piacere di ricevere alcune donazioni di materiale (ri)ciclabile da tante persone e da alcune associazioni, non ultime le biciclette donate dal Rotary Club in occasione dell'inaugurazione del ramo di pista ciclabile di Via Roma.
Con il progetto Banca della Bici si vuole dare un'ulteriore impulso alla promozione della mobilità sostenibile e ad un modo diverso di spostarsi. Il funzionamento della Banca della Bici, infatti, prevede un prestito gratuito delle biciclette provenienti dalla Ciclofficina sociale per permettere a tutti di spostarsi per il Valdarno pedalando. Insieme alla bicicletta verrà consegnato un kit comprensivo di gilet riflettente, un lucchetto e un vademecum sulle corrette condotte da seguire quando si pedala e si condivide la strada con gli altri utenti (scarica il vademecum). Tale prestito verrà gestito dai volontari delle associazioni proponenti il progetto nelle modalità che verranno illustrate nel corso dell'inaugurazione di sabato 20 maggio.


Come associazione FIAB ValdarnoInBici si dichiara estremamente soddisfatta che questo piccolo sogno coltivato con impegno negli ultimi anni si accinge a diventare realtà; aumentare il numero di biciclette sulle strade contribuirà a diminuire il numero di veicoli a motore con tutti i vantaggi che ciò ne consegue sulla sicurezza, sull'ambiente e sulla salute della cittadinanza.



sabato 6 maggio 2017

Evento annullato!


A causa della pioggia prevista per l'orario della biciclettata
 in programma oggi 6 maggio, l'evento

Ripartiamo dallA BiCi

E' ANNULLATO

Vi aggiorneremo sulle prossime iniziative in programma.


venerdì 28 aprile 2017

Il 6 Maggio Ripartiamo dallA BiCi!


FIAB ValdarnoInBici
 in collaborazione con gli organizzatori di 

Figline e Incisa a colori 2017

 è lieta di invitarti alla 

Biciclettata
Ripartiamo dallA BiCi
6 Maggio ore 14.30
Piazza Don Bosco 
La pedalata è libera e aperta a tutti su un percorso interamente pianeggiante di circa 9 km adatta a famigliee bambini (no bici con le ruotine).
I minori di anni 14 devono essere accompagnati.
Si chiede il masismo rispetto del C.d.S.

Prima della partenza ti regaleremo un piccolo dono per portare un po' di colore per le strade di Figline Valdarno!

Ti aspettiamo!