la bici è ...

la bici è ... economica, ecologica, salutare, segno di civiltà: INTELLIGENTE!

"La bicicletta richiede poco spazio. Se ne possono parcheggiare diciotto al posto di un auto, se ne possono spostare trenta nello spazio divorato da un unica vettura. Per portare quarantamila persone al di là di un ponte in un ora, ci vogliono dodici corsie se si ricorre alle automobili e solo due se le quarantamila persone vanno pedalando in bicicletta"

Ivan Illich "elogio della bicicletta"

"In bici senza ruotine": il nostro decalogo

In seguito ai tanti incontri svolti nelle Scuole dell'Infanzia del Valdarno, abbiamo stilato qualche piccolo suggerimento per avviare i nostri bambini al magico momento di andare a"in bici senza ruotine"...un momento che rimarrà impresso per sempre nella loro mente.

Ecco il nostro decalogo:


1) genitore come “modello:
I bambini imparano imitando i loro buoni esempi.


2) bicicletta senza pedali:
prima di provare a pedalare su una bici vera la bici senza pedali è propedeutica all’acquisizione dell’equilibrio. (In alternativa potrebbe essere utilizzato anche il monopattino )

3) scegliere la bicicletta giusta:
Con l’acquisto di una nuova bicicletta dovrebbero essere rispettate alcune indicazioni:
altezza del telaio della bicicletta: dipende dalla lunghezza delle gambe.
altezza del telaio della bicicletta = lunghezza delle gambe - 25cm

4) regolare adeguatamente l’altezza della sella:
Per fare questo ci si mette seduti sulla sella e si appoggia il tallone sul pedale spostato verso il terreno.
L’altezza della sella risulta ottimale quando la gamba è quasi completamente stesa.
 
5) regolare adeguatamente l’altezza del manubrio:
Di solito si consiglia di posizionare il manubrio alla stessa altezza della sella. Inoltre ci si può tenere alla seguente regola approssimativa: tenere l’avambraccio con il gomito in direzione dello sterzo. Tra le punte delle dita e il manubrio dovrebbe esserci lo spazio di 2-3 cm.

6) scegliere la giusta attrezzatura:
L’uso del casco protettivo risulta indispensabile per la propria sicurezza. Altre protezioni (tipo gomitiere e ginocchiere) possono invece ridurre la mobilità del bambino e fargli passare il concetto che la bici “è un mezzo pericoloso”. Una sbucciatura non è grave.

7) prime pedalate:
per tanti bambini la partenza è il momento più difficile, quindi è consigliabile farli allenare alla partenza spingendo leggermente la bicicletta o facendoli esercitare su una strada con una lieve pendenza in discesa.

8) sguardo avanti:
i bambini per avere un migliore equilibrio devono tenere lo sguardo in avanti, quindi è consigliabile mettersi davanti al bambino e farsi guardare come quando hanno iniziato a camminare (o comunque facendo porre l'attenzione su un particolare fisso davanti al bambino)…cercate di non indurlo a girarsi all’indietro  per guardarvi perchè ne ostacolerete l’equilibrio.

9) imparare a frenare:
all’inizio è bene assicurarsi che il bambino sia in grado di frenare. Quindi una volta che riesce a fare le partenze è necessario farlo allenare ad utilizzare i freni (partenza, 20 m. di pedalata e poi farlo frenare).

10) pratica pratica pratica
solo andando in bicicletta si impara ad andare in bicicletta, quindi più proveranno più riusciranno…è ideale creare condizioni di divertimento in bici senza stressare il bambino.

Nessun commento: